A sostegno della famiglia

Il Segretariato Sociale: incontrare il bisogno

E’ solitamente il primo momento di incontro fra operatori ed utenti, in cui viene ascoltato qualsiasi cittadino che esprima bisogni sociali.  Il servizio è centrato sulla figura dell’Assistente Sociale e ha lo scopo di dare una prima risposta all’utente mediante:

  • l’informazione sulle strutture e sulle risorse sociali, pubbliche e private, presenti nel territorio;
  • la presa in carico del caso grazie alla realizzazione di un progetto che risponda, in modo efficace, ai bisogni della persona e della famiglia;
  • l’eventuale indicazione del servizio, della struttura o dell’istituzione più idonea per la soluzione di problemi specifici.

Qualunque cittadino può rivolgersi all’Assistente Sociale, su appuntamento:

Assistente Sociale : dott. ssa Barbara Zampaglione 

Lunedì , mercoledì dalle 9,30 alle 15,30  e venerdì dalle 9,00 alle 12,30 – tel. 02-97238628

Sostegno economico

Compatibilmente alle disponibilità di Bilancio, sono previsti sostegni finanziari rivolti a nuclei famigliari o a persone in difficoltà economica, di qualunque età. Il servizio può prevedere un sostegno continuativo o interventi “una tantum”.

Per ogni situazione, dopo un’attenta valutazione delle risorse individuali, familiari e di rete, viene elaborato un progetto di aiuto economico , sulla base di relazione dell’Assistente Sociale.

L’aiuto di norma viene erogato sotto forma di acquisto di beni di prima necessità, (ad es.  buono spesa, rimborso acquisiti medicinali,  pagamento utenze di servizi essenziali (acqua, elettricità , gas ecc.) , o attraverso il pagamento di alcuni servizi essenziali per la famiglia (rette mensa scolastica)  o, eccezionalmente, mediante sussidio economico a fronte di preciso progetto definito dall’assistente sociale.

L’accesso al servizio è gratuito.

Alloggi Comunali

Il Comune di Santo Stefano Ticino è proprietario di 23 alloggi di edilizia residenziale pubblica  ubicati in Via Piave.

Il Comune è tenuto a svolgere periodicamente (indicativamente ogni 3 anni ) un bando per l’aggiornamento  della graduatoria e per eventuali assegnazioni.  I cittadini che posseggono i requisiti potranno partecipare al bando presentando la relativa domanda.

Il bando viene pubblicato nei termini di legge precisati dal Bando stesso, a cui sarà data di volta in volta data adeguata pubblicità. L’ultimo bando è stato effettuato nel luglio 2015.

La partecipazione al bando è gratuita. Il pagamento dei canoni di locazione per i cittadini che risulteranno assegnatari è disciplinata dalla normativa regionale in materia.