I bambini e i giovani

Asilo Nido Parrocchiale in convenzione col Comune

Il servizio si rivolge a tutti i bambini dai tre mesi ai tre anni, presso la struttura di proprietà Comunale di Piazza della Costituzione.

E’ aperto a tutte le famiglie , con priorità ai residenti e ai genitori che lavorano. Gli inserimenti vengono effettuati in base alle richieste degli utenti, relativamente alla composizione del nucleo famigliare,  al reddito, alle condizioni personali e sociali del nucleo famigliare.

Le iscrizioni si raccolgono presso la Segreteria della Scuola Materna Parrocchiale di Via Roma.

Campo estivo comunale – (Scuola di Gaia collaborazione con l’Associazione Genitori)

E’ un servizio inserito nel quadro del Progetto Welfare di Comunità del Piano Sociale di Zona del Magentino, che offre ai ragazzi un’ esperienza educativa, di divertimento e di socializzazione a partire dal giorno successivo alla fine della scuola, fino alla riapertura della stessa, con la sola eccezione del mese di agosto. Prevede l’intervento di operatori e educatori specializzati, comprende un pre- campo e un post campo che si rivolge soprattutto ai genitori lavoratori . Le attività si svolgono presso gli spazi interni ed esterni della scuola, e prevede gite settimanali ,  piscina , attività di spettacolo e animazione. Il servizio di refezione è garantito presso l’adiacente mensa scolastica. Le modalità di fruizione del servizio sono flessibili , potendo articolarsi in presenze che comprendono tutto il periodo, un arco mensile, settimanale, tutta la giornata, solo il mattino o solo il pomeriggio.

Prima della fine della scuola, in collaborazione con la stessa, viene distribuito alle famiglie dei bambini di età compresa tra i 6 e 14 anni un avviso relativo al servizio e il relativo modulo di iscrizione, che dovrà essere presentato all’Ufficio Servizio Sociali entro il termine indicato negli orari di apertura dell’ufficio stesso.

Spazio Compiti

 E’attivo sul territorio comunale un servizio di Spazio Compiti destinato agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, gestito dall’Associazione “Le Stelle sulla terra”  in convenzione con l’Amministrazione Comunale.

Il servizio opera il martedì, mercoledì, giovedì e venerdi dalle 15,30  alle 18,30.

Assistenza domiciliare

L’intervento ha, come finalità, il supporto a sostegno dell’organizzazione familiare ed è svolto da operatori sociali specializzati.

Per ogni minore è prevista la definizione di un progetto di diversa intensità  assistenziale in base ai suoi bisogni. Per gravi e particolari condizioni di salute l’assistenza domiciliare è integrata con prestazioni sanitarie fornite dalla A..S. L. Il servizio, rivolto a famiglie con minori in difficoltà, viene attivato su richiesta della famiglia stessa o di Enti.

Affido familiare

Il servizio viene attivato a supporto di minori in difficoltà e consiste nell’inserimento temporaneo in una famiglia diversa da quella d’origine.

Il Servizio Sociale in particolare  si occupa di

  • preparare psicologicamente il minore all’inserimento;
  • favorire un rapporto fattivo e collaborativo tra la famiglia d’origine e quella affidataria;
  • sostenere, anche economicamente, le famiglie affidatarie.

Gli affidatari sono individuati tra le famiglie che ne abbiano fatto richiesta, aventi caratteristiche idonee per lo svolgimento di tale servizio.

Prima del ricorso all’affido, i Servizi Sociali svolgono un’attività di consulenza e mediazione familiare tesa a superare le difficoltà legate a separazioni, lutti, relazioni conflittuali o problemi educativi. Il servizio di affido, rivolto a minori temporaneamente privi di un ambiente familiare idoneo, si concretizza con un provvedimento del Tribunale dei Minori.

L’accesso è consentito, di norma, su segnalazione, da parte di Enti o privati, di una situazione di grave pregiudizio a cui è sottoposto un minore nella famiglia d’origine.

Alla famiglia affidataria verrà garantito un sostegno economico per il mantenimento del minore.

Il servizio non è svolto direttamente dal Comune, ma dalla rete distrettuale e dal Servizio Affidi dell’ ASL .

I contatti potranno tuttavia essere stabiliti con l’Assistente Sociale del Comune.

Accoglienza in strutture residenziali

L’intervento consiste nell’inserimento, in una struttura residenziale idonea, di minori che, nella propria famiglia di origine, si trovino in situazione di grave pregiudizio, su disposizione del tribunale dei Minori o dell’Autorità di Pubblica Sicurezza, previa relazione del servizio Tutela Minori.

Il  Servizio Sociale si occupa, in particolare, di:

  • preparare psicologicamente il minore all’ inserimento;
  • collaborare con la struttura e predisporre, con la rete dei servizi, il piano di intervento;
  • sostenere e stimolare il nucleo familiare per la risoluzione delle problematiche che hanno determinato l’inserimento del  minore;
  • ricercare ed attuare soluzioni alternative.

La segnalazione può essere effettuata da chiunque sia venuto a conoscenza di fatti che possano determinare un pregiudizio immediato o a lungo termine per il benessere del minore, rivolgendosi all’Assistente Sociale o all’Ufficio Servizi Sociali.