Anziani, una risorsa per la comunità

Assistenza domiciliare

Il servizio ha la finalità di mantenere la persona nell’ambito del proprio domicilio e di porsi come soluzione alternativa alla richiesta di ricovero in istituto.

L’intervento consiste nell’invio, presso il domicilio del richiedente, di personale qualificato all’assistenza domiciliare per provvedere ai bisogni essenziali della persona (igiene personale, accompagnamento, ecc. ) .

Sulla base della valutazione del bisogno l’intervento può essere articolato in una o più ore nell’arco della settimana.

L’attivazione  del servizio va richiesta presso l’Ufficio Servizi Sociali, ed è preceduto da una valutazione del caso da parte dell’assistente sociale.

Si ritiene opportuno precisare che il servizio di assistenza domiciliare comunale non va confuso con il servizio di assistenza per cure domiciliari, che ha carattere sanitario, (Assistenza Domiciliare Integrata  ADI ASL ), viene prestato da personale infermieristico e deve essere richiesto non al Comune ma direttamente all’ASL , telefonando al n. 0297278035.

Per i costi del servizio fare riferimento alla Carta dei Servizi.

Pasti a domicilio

Il servizio consiste nella fornitura di un pasto caldo (pranzo del mezzogiorno) al domicilio dei richiedenti, comprendente un primo piatto, un secondo con contorno e frutta.

Il servizio è riservato a persone anziane e/o non autosufficienti.

I pasti vengono preparati dalla società titolare dell’appalto del servizio mensa scolastica. Il  servizio viene erogato tutti i giorni , intorno a mezzogiorno, dal lunedì al venerdì, per tutto l’anno compreso il mese di agosto, ad eccezione dei giorni festivi .

La richiesta del servizio deve essere fatta presso l’Ufficio Servizi Sociali nella sede comunale di Via Garibaldi 9, negli orari di apertura al pubblico. Per i costi del servizio fare riferimento alla Carta dei Servizi.

Consegna di medicinali a domicilio 

E’ un servizio rivolto a persone anziane, sole o non autosufficienti che non possono provvedere personalmente o non dispongono di aiuti per recarsi in farmacia ad acquistare farmaci, ausili o presidi sanitari di prima necessità.

Presso l’abitazione dell’interessato i volontari dell’Associazione “Diamoci una mano” incaricati dal Comune mediante convenzione, si recheranno a ritirare la ricetta , effettueranno l’acquisto in farmacia e lo porteranno a domicilio se possibile nella stessa giornata.

Il servizio può essere richiesto presso l’Ufficio Servizi Sociali negli orari di apertura al pubblico. Il servizio è gratuito.

Soggiorni climatici

I soggiorni climatici per anziani sono organizzati in forma autonoma dall’Associazione Pensionati, che ha sede presso la Sala degli Archi di Via Piave

Attività di socializzazione (Sala degli Archi)

Diverse attività ricreative e di aggregazione dall’Associazione Pensionati che gestisce in convenzione col Comune la Sala degli Archi (dare refernti e contatti ).

Orti Comunali

E’ un’iniziativa rivolta principalmente agli anziani ma anche ai giovani pensionati. Il Comune ha individuato e attrezzato un’area di sua proprietà , l’ha suddivisa in piccoli lotti e ne ha resa disponibile l’assegnazione ai cittadini che ne fanno richiesta. La gestione è a cura dell’Associazione Pensionati, in convenzione col Comune.

Non è previsto il pagamento di alcuna somma in danaro per i cittadini assegnatari dell’orto, ma solo l’impegno da parte di questi ultimi a svolgere per poche ore al mese facili lavori o servizi di pubblica utilità su richiesta e sotto le direttive degli Uffici Comunali. Nella prestazione di tali servizi i cittadini saranno coperti da assicurazione a cura dell’Amministrazione Comunale.

Ricovero in casa di riposo

L’intervento viene attivato nel caso in cui l’anziano non possa più  vivere autonomamente presso la propria abitazione ed altre misure assistenziali (assistenza domiciliare) non siano sufficienti a garantirne la tutela.

L’intervento si concretizza con il ricovero, temporaneo o stabile, presso una struttura sociale o sanitaria, a seconda delle condizioni di salute dell’utente.

La ricerca e la collocazione in casa di riposo è libera , e può essere effettuata direttamente dalle famiglie sia con riferimento a strutture private che a strutture private o pubbliche accreditate dalla Regione Lombardia.

Gli uffici comunali sono a disposizione per fornire informazioni, elenchi e indirizzi sulle strutture disponibili nel territorio e per aiutare la famiglia ad individuare la struttura più idonea.  Le eventuali compartecipazioni del Comune al pagamento della retta sono valutate singolarmente, in base all’ISEE dell’utente.

Il costo della retta di ricovero è, di norma, a carico dell’utente e varia a seconda delle rette stabilite da ciascuna struttura. Il Comune può concorrere al pagamento della retta a sostegno della famiglia , a fronte di comprovate condizioni economiche, personali e di salute, e dopo constatato l’impossibilità di far ricorso a misure alternative al ricovero, previa indagine sociale, e nei limiti delle proprie disponibilità di bilancio.