Le occupazioni permanenti e temporanee realizzate nelle strade, nei corsi, nelle piazze, nei mercati, nelle aree a verde, e, comunque, su suolo e sottosuolo demaniale o su patrimonio indisponibile comunale devono essere preventivamente autorizzate dal Comune e richiedono il versamento di un tributo.
Le occupazioni sono permanenti o temporanee:
a) sono permanenti le occupazioni di carattere stabile, effettuate anche con manufatti, la cui durata non è inferiore all’anno;
b) sono temporanee le occupazioni, effettuate anche con manufatti, la cui durata è inferiore all’anno.

A CHI RIVOLGERSI:

L’Ufficio preposto alla gestione ed alla riscossione del canone riferito ad occupazioni permanenti è il Servizio Tributi.
L’Ufficio preposto alla gestione ed alla riscossione del canone riferito ad occupazioni temporanee è il Servizio Polizia Locale.

COSA OCCORRE:

Chiunque intende occupare nel territorio comunale spazi ed aree pubblici, in via temporanea o permanente, deve preventivamente presentare all’Ufficio competente domanda per ottenere il rilascio di un apposito atto di concessione/autorizzazione.
Per quanto riguarda le occupazioni permanenti, il rilascio della concessione è di competenza dell’Ufficio Tributi, mentre è la Polizia Locale ad occuparsi delle autorizzazioni per l’occupazione temporanea.
La domanda, corredata da una planimetria dell’area interessata, deve essere redatta sull’apposito modulo predisposto dal Comune

NOTE:

Il canone per le occupazioni permanenti va corrisposto ad anno solare.
Il versamento relativo alla prima annualità va eseguito all’atto del rilascio della concessione, la cui validità è condizionata alla dimostrazione dell’avvenuto pagamento.
Per le annualità successive a quella del rilascio della concessione, il versamento del canone va effettuato entro il 28 febbraio di ciascun anno in unica soluzione.

DOMANDA

DOMANDA
DOMANDA
(100 KB)